I confetti fan festa

il

I confetti hanno 400 anni. Eppure, come facevano le dame del 500 alla corte del re di Francia, ancora oggi i bonbon di mandorle e zucchero sono considerati dolci importanti e preziosi, da custodire in raffinate scatoline o vezzosi fazzolettini.
Non c’è ricorrenza che non abbia il suo bel confetto da regalare: rosa o azzurro per il battesimo, la cresima e la comunione, bianco per il matrimonio, d’argento e d’oro per le più importanti ricorrenze coniugali, rosso per la laurea e verde per la promessa di matrimonio.
Ma c’è anche chi usa i confetti semplicemente per riempire un vaso di cristallo come centrotavola, per abbellire torte di compleanno, per commemorare anniversari di ogni genere. Il confetto ha mantenuto con il passare dei secoli il suo significato di dolce prezioso, vezzoso ed elegante. Quando nacque, nel 500, il costo dello zucchero importato dalle Indie era altissimo, la lavorazione era laboriosa. Da qui la sua rarità e preziosità, solo i re potevano permettersi di riceverli o donarli. Oggi lo zucchero è un prodotto popolarissimo e la lavorazione dei bonbon avviene su scala industriale. Eppure il confetto rimane un dolcetto da re, da regalare con parsimonia (3 o 5) e gustarne uno ad uno. A patto che sia rigorosamente di zucchero e mandorle.

Perché i confetti devono essere dispari?

Si regalano dispari, generalmente cinque, ognuno dei quali simboleggia un augurio per gli sposi: salute, ricchezza, felicità, fertilità e longevità. Il numero dispari dei confetti  è dispari perché i numeri indivisibili stanno proprio ad augurare una vita inseparabile ai futuri sposi.
Inoltre i confetti possono essere al cioccolato, ai canditi e di tanti altri gusti. Qualcuno dice che il confetto fa, a chi lo riceve, lo stesso effetto di una bella donna.

petalo-gelsomino.jpg

Annunci

21 commenti Aggiungi il tuo

  1. marcello comitini ha detto:

    “il confetto fa, a chi lo riceve, lo stesso effetto di una bella donna”. È proprio vero. Giusta osservazione.

    Liked by 2 people

  2. Io sapevo solo da dove derivava il nome, però interessante tutta la storia!

    Liked by 2 people

    1. Giusy ha detto:

      Grazia 🙂 a casa mia ne mangiamo tanti.

      Liked by 1 persona

      1. A casa ci penso io! Nel frigo ho dei confetti ricci di Agnone, non so se li conosci 😀

        Liked by 1 persona

      2. Giusy ha detto:

        Buoni *-* si li conosco.

        Liked by 1 persona

      3. Giusy ha detto:

        Buoni *-*

        Mi piace

      4. Giusy ha detto:

        Buoni si li conosco.

        Mi piace

      5. Giusy ha detto:

        Sono quelli che normalmente tutti evitano e che io mangio. Almeno nella mia famiglia.

        Liked by 1 persona

      6. Anche da me li mangio solo io!

        Liked by 1 persona

  3. sidilbradipo1 ha detto:

    Adoro i confetti ❤
    I numeri dispari si moltiplicano… 5 per 5 per… il mio pancino 😀
    Bacio
    Sid

    Liked by 1 persona

    1. Giusy ha detto:

      Quelli farciti che più che confetti sembrano dolcetti sono una dipendenza.

      Liked by 1 persona

      1. sidilbradipo1 ha detto:

        Stra-gnammete 😛

        Mi piace

  4. newwhitebear ha detto:

    I confetti non sono più quelli di una volta. Fatico a trovare quelli giusti. Ma senza subbio sono un dolcetto veramente prezioso.
    Interessante la storia. anche è leggermente imprecisa. Prima dell’importazione dello zucchero, attorno al 1000 d.C., la mandorla veniva ricoperta da miele indurito. A Sulmona, patria del confetto nostrano, cominciò la confezione del confetto nel 1400, che poi nel 1500 divenne più diffusa pratica donare i confetti in occasioni di cene, matrimoni, ecc. Si narra che il papa li donasse agli attori dopo le recite.
    Comunque gli anni sono almeno 500.
    Complimenti per il post.

    Liked by 1 persona

    1. Giusy ha detto:

      Grazie, per il contenuto del commento. Quello che conta per me è il confronto, lo scambio di pareri e del proprio sapere. Infatti questo pezzetto di storia non lo conoscevo.

      Liked by 1 persona

  5. Miss Pinky ha detto:

    Non sapevo sta cosa dei numeri dispari!!!

    Liked by 2 people

  6. Bouesso ha detto:

    Adoro confetti fan fiesta !

    Liked by 2 people

  7. silvia's cakes ha detto:

    Io i confetti li decoro e ne faccio bomboniere personalizzate! Grazie per aver condiviso la loro storia con noi

    Liked by 1 persona

  8. dolcisognisite ha detto:

    Girando mi sono imbattuto in questo tuo post, interessante e ben fatto, brava.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...